Compassion ora anche in Sri Lanka

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Siamo lieti di annunciare l’apertura ufficiale del ventiseiesimo Paese nella famiglia Compassion: lo Sri Lanka.

Quest’isola, situata a sud dell’India, è stata segnata nel corso degli anni da tensioni etniche, guerre civili, disastri naturali (come lo tsunami del 2004) nonché dalla povertà estrema che affligge gran parte della popolazione, mietendo vittime soprattutto fra le donne e i bambini.

A tal proposito Compassion, il cui ufficio nazionale avrà sede nella capitale Colombo, inizia quindi il suo lavoro attivando 14 Centri per lo Sviluppo della Prima Infanzia, il programma che si occupa delle mamme e dei loro bambini. I Centri sono situati fre le comunità più povere all’interno e nei dintorni della città di Colombo e aiutano complessivamente circa mille bambini con le loro madri.

Secono le statistiche dell’Unicef, nel solo 2008 quasi nove milioni dei bambini nati nei Paesi in via di sviluppo sono morti per cause prevenibili, come malattie facilmente curabili o denutrizione.

I programmi di Compassion in Sri Lanka permetteranno di intervenire nella vita di donne in gravidanza, garantendo una buona gestazione, un parto sicuro e in condizioni sane, oltre che un’assistenza completa per i primi anni di vita del bambino (vedi qui i dettagli del programma di Sviluppo per la Prima Infanzia e le modalità di finanziamento del fondo).

“Non ci dovrebbero essere bambini che muoiono per cause come malaria, influenza o un semplice raffreddore – ha dichiarato Mark Hanlon, vice presidente di Compassion International – La nostra presenza in Sri Lanka aiuterà i più piccoli e vulnerabili fra i poveri a iniziare bene la loro vita, dandogli l’opportunità di vivere e crescere sani”.

Fonte: www.compassion.it

facebook icona twitter iconawhatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

Opere evangelica per sordi

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

Il vangelo tra gli stranieri